L’esperienza di Chiara, 10 mesi in USA

L’esperienza di Chiara, 10 mesi in USATrascorrere un anno negli Usa frequentando una high school americana è di certo una esperienza unica e vivere in una piccola isola nello Stato di Washington, al confine col Canada, è qualcosa a cui non avrei mai pensato.

Una “full immersion” in un paese con una lingua e cultura diverse da quelle a cui sei stata abituata per tutti i 16 anni della tua vita è il bello e la particolarità di questa esperienza, che di sicuro mi ha cambiata nel profondo, mi ha fatto riflettere su me stessa e ha modificato il mio punto di vista riguardo a molte cose in generale.

Nei miei giorni qui, infatti, ho notato delle differenze tra Lopez, gli Usa in generale e l’Italia per quanto riguarda lo stile di vita, le abitudini, la scuola, lo sport e tanto altro ma sento di non poter dire quale Paese e tradizioni siano migliori, sono solo un esempio della diversità che possiamo trovare nel mondo.

Vivere in un paese straniero significa che ogni giorno è una sfida, che incontrerai usanze e modi di pensare diversi dai tuoi e sentirai la mancanza della tua famiglia ma vuol dire anche che ti farai dei nuovi amici e parteciperai a sport e attività a cui non avevi mai pensato prima, come pallavolo e basket nel mio caso.

Prendere parte alle attività scolastiche è la chiave per inserirsi, e anche se quelle proposte erano qualcosa di nuovo per me il mio pensiero è sempre stato “Proverò e farò del mio meglio!”.

Una cosa bellissima che posso dire è che le persone qui, ad esempio i coach o i professori, mi hanno sempre motivata tanto e incoraggiata anche per i piccoli progressi.

Col passare del tempo sono diventata molto più indipendente e consapevole di quanto mi circonda, sono cresciuta, anche perchè venire a contatto con aspetti di un’altra cultura che magari neanche condividi aiuta a riflettere sulla propria e capire quali sono i valori a cui tieni.

Sono stupita da quante piccole cose si possano imparare vivendo fuori dalla propria “comfort zone” e sono grata di aver avuto l’opportunità di fare questa esperienza, che potrei dire consiste nell’investire su se stessi e nel mettersi in discussione ma allo stesso tempo nell’avere fiducia delle proprie capacità.

Essere un exchange student non è facile e ci possono essere momenti duri o di nostalgia, ma è certamente qualcosa che ti arricchisce, un’esperienza intensa e sorprendente.

 

Guarda anche l’esperienza di 10 mesi negli USA di Sara e scopri di più sui programmi di studio all’estero.