È stata la migliore decisione della mia vita ed è diventata anche la migliore esperienza.

Ho imparato più in questi tre mesi che in un anno a scuola e non mi riferisco solo alla lingua. Inconsciamente sono diventa più sicura di me ed ho anche iniziato a considerare più punti di vista. Non c’è giorno in cui non imparo qualcosa. Sopratutto grazie alla gente socievole e gentile con me, ho iniziato a distruggere barriere come la timidezza e la paura di sbagliare e ho capito che conta più quello che sto vivendo.

In un’esperienza come questa, si vivono tantissime cose insieme e tante emozioni diverse e una di quelle che non mi lascia mai è l’entusiasmo in ciò che vedo, che mi sorprende, che imparo. Inoltre non sono mai sola, c’è sempre qualcuno che mi aiuta, sopratutto la famiglia, che è sempre lì per me e che mi ha fatto sentire accolta e voluta fin dal primo momento. Io ho avuto la fortuna di stare nella stessa scuola della mia sorella ospitante e, anche se non siamo nella stessa classe, non ho avuto problemi ad orientarmi nella scuola perché i miei compagni mi aspettavano e mi dicevano dove andare. Sono sempre disponibili e gentili con me.

All’inizio avevo paura di non essere abbastanza forte per relazionarmi con persone che non parlavano la mia lingua e non è stato semplice, ma è superabile come ostacolo e quando lo superi ti senti così soddisfatto e fiero che aspetti solo che arrivi un altro ostacolo da superare.

“Consuelo”

Next Post