Megaliti, torrioni medievali, la grotta di Calipso: Malta non è solo antica, è assolutamente mitica! Le strette viuzze di ciottoli delle sue cittadine sono disseminate di cattedrali normanne e di palazzi barocchi, mentre nella campagna si trovano le più antiche costruzioni sorte a opera dell’uomo nel corso dei millenni. Malta, ottima promotrice del suo romantico passato fatto di costruttori di templi dell’età del rame e di Crociati fedeli al voto della castità, grazie alla solida cultura cattolica ha consentito ai suoi abitanti di mantenere compatta la comunità e di porre un freno allo sviluppo in corso. Ne consegue che il viaggiatore si trova a godere di un piacevole equilibrio tra la comodità e il fascino di un ambiente semplice e intatto. I maltesi paiono avere una naturale predisposizione alla vita rilassata e tranquilla, ma verrete colpiti dal loro legame con le antiche tradizioni dell’isola: innumerevoli sono le occasioni in cui gli isolani gettano coriandoli alle statue dei santi patroni trasportate in processione per le strade e indirizzano copiosi brindisi ai Cavalieri di San Giovanni. La stagione delle festività religiose dura sei mesi e termina giusto in tempo per l’inizio delle vacanze; se avete esagerato con il torrone o il vino, potrete sempre rifugiarvi nelle minuscole e vicine isole di Gozo o Comino per concedervi un periodo di ben meritato riposo.